FROST di Connie Furnari

Ho letto e recensisco per voi...

FROST


di Connie Furnari



SINOSSI:

Alcune delle maggiori preoccupazioni di Kevin, sono custodire con cura la copia di Spiderman che Stan Lee in persona gli ha autografato e girare per le fumetterie di Brooklyn alla ricerca di nuovi gadget di Star Wars. Finché non capisce di essersi preso una cotta per Karen, una delle più belle cheerleader del Lyndon High, ambita e quindi a dir poco inaccessibile per lui.
Gelosa, Chrystal, la sua migliore amica fin dai tempi dell’infanzia, anche lei emarginata dai compagni di liceo perché nerd, lo invita nel Laboratorio Criogenico del padre, il dottor Snow, il quale sta lavorando a un progetto segreto per il Governo: un liquido capace di alterare il DNA, usando le particelle del ghiaccio.
Mentre Chrystal dichiara il suo amore a Kevin, un incidente fa esplodere il laboratorio e i due ragazzi vengono affogati per sbaglio nel liquido, da qualcuno che vuole impadronirsi della formula del dottore.
Il liquido criogenico dona a Kevin e Chrystal il potere di creare il ghiaccio e la neve, mutando la loro struttura cellulare e potenziando le loro facoltà fisiche, come la forza, l’agilità e la velocità. Dopo i primi attimi di smarrimento e in seguito di entusiasmo, Kevin capisce che può fare molto per New York City, affrontando la criminalità con i suoi superpoteri; Chrystal invece si lascia dominare dalla sete di vendetta, e comincia a cambiare, da nerd a ragazza sensuale e prepotente.
Combattuto tra l’amore per Chrystal, la bad girl, e Karen, la ragazza della porta accanto, Kevin si ritroverà intrappolato nel ruolo del supereroe. Creduto una creatura elfica dai cittadini newyorkesi, verrà ribattezzato dai giornali Frost. 


LA MIA RECENSIONE:

Premesso che io sono un'appassionata di Supereroi, in primis di Spiderman e dei Fantastici Quattro. Premesso inoltre che per anni ho divorato i fumetti di Peter Parker e dei Fabolous 4 e che mi sono presa una cotta colossale per "Torcia". Premesso infine che ho guardato tutti i film degli ultimi anni dedicati ai Supereroi e che quando ho visto che Connie aveva sfornato un nuovo romanzo sul genere, intitolato Frost (e tenete presente che io adoro Jack Frost e che, se fossi un'adolescente, vorrei avere lui come fidanzato!!!), ecco, non potevo non acquistare subito questo romanzo e divorarlo poi in poche ore! Scritto davvero bene, come Connie riesce sempre a fare, con dovizia di particolari, mi ha consentito di ritornare ai bei periodi in cui trascorrevo le giornate in camera, fiondata nella lettura di questi ed altri fumetti. Ho amato fin da subito Kevin, il protagonista, timido e impacciato con la bellissima Karen, con un cuore grande così e pronto a sacrificarsi per le persone che ama. Leggendo questo romanzo, ho potuto vivere accanto ai personaggi, condividere le loro emozioni e le loro avventure, descritte in modo minuzioso da Connie, tanto da farci davvero intendere di essere a New York, tra le vie di Brooklyn. Un altro romanzo riuscitissimo di Connie Furnari, dove i buoni sentimenti si sposano all'azione e ai colpi di scena. Che questo sia forse l'inizio, per Connie, di una lunga e grande avventura? Da leggere! 





Nessun commento:

Posta un commento