mercoledì 27 aprile 2016

Intervista a Thomas Dri della Dri Editore!

Ciao!

Oggi ho il grande piacere di ospitare il titolare della casa editrice

DRI DI TREVISO

il quale ha cortesemente accettato di parlarci dei progetti della casa editrice, spiegandoci i motivi per i quali è nata.

Ricordo che alcuni degli autori che collaborano con la DRI EDITORE sono Andrea Storti, la sottoscritta, Fabiana Redivo e Arturo Buzzat.

Vi invito innanzitutto a seguire la pagina fb della casa editrice!

 CLICCA QUI!


Prima dell'intervista, poi, vi propongo qualche cover di alcuni romanzi:






PER ACQUISTARE I ROMANZI DELLA DRI EDITORE, SI PUO' CONTATTARE DIRETTAMENTE LA CASA EDITRICE TRAMITE LA PAGINA FB O IL PRESENTE BLOG!

ED ECCO L'INTERVISTA! BUONA LETTURA E GRAZIE A THOMAS DRI PER LA SUA GENTILEZZA!



CIAO THOMAS E BENVENUTO NEL MIO BLOG! VUOI PARLARCI DELLA CASA EDITRICE? QUANDO  E' NATA E PERCHE'?



Ciao Paola innanzitutto voglio ringraziarti per ospitarci in questo spazio e poter spiegare cosa facciamo.

La Dri editore nasce circa 4 anni fa col preciso compito di creare progetti didattici "vestiti" sulle esigenze di insegnanti ed alunni.

Principalmente le sezioni sono due: la prima è quella che riguarda le prove Invalsi e che ci sta dando notevoli successi ma che qui tralascio perché non molto pertinente a questo ambiente. La seconda è invece quella che penso tu conosca meglio,  e cioè il nostro progetto di Lettura+Incontro con l'Autore. Siamo partiti quattro anni fa con lo scopo di rivitalizzare il mercato della narrativa per ragazzi in ambito scolastico. Dieci anni fa era un business piuttosto fiorente ma che poi, per motivi di orario, impegni e incombenze varie all'interno dell'ambiente scolastico e non ultima la crisi economica e culturale che il nostro paese sta affrontando, ha subito una brusca frenata quasi azzerandosi.

L'idea era quella di fornire all'insegnante non solo un libro ma un progetto didattico a 360°, che potesse dare spunto all'insegnante per approfondire varie tematiche del programma, portando poi l'autore stesso in classe per incontrare i ragazzi, stimolando e appassionando cosi gli stessi alla lettura.

Non è un compito molto semplice, visto che la nostra "mission" è quella di appassionare alla lettura i ragazzi, ma i libri vengono scelti e proposti dall'insegnante. Per raggiungere il nostro scopo quindi abbiamo bisogno di opere che siano al contempo piacevoli e accattivanti per gli alunni ma che possano essere anche appetibili didatticamente per il docente. Compito non facile che però penso siamo riusciti almeno in parte a raggiungere, visto il successo che otteniamo quotidianamente nelle scuole. Abbiamo incominciato con un solo romanzo (La Pergamena Perduta, che resta comunque il nostro libro di maggior successo) e ora abbiamo in catalogo 9 romanzi e 5 autori che girano tutto l'anno ad incontrare in classe i ragazzi  delle provincie del Veneto e Friuli con sempre maggiore successo ed apprezzamento da parte delle scuole, degli insegnanti ma soprattutto dei lettori! ... e abbiamo in cantiere altre opere per i prossimi anni con le quali poterci espandere oltre i confini regionali. Quindi se ci sono autori desiderosi di cimentarsi e mettersi alla prova in progetti del genere… beh …che si facciano avanti!


VUOI PARLARCI DEI PROGETTI FUTURI DELLA CASA EDITRICE?


Per l’anno prossimo stiamo lavorando ad un progetto sul web e sulle problematiche relative, al seguito del nostro romanzo a sfondo storico ambientato in Friuli “Lo Spadone Rubato” ed ad un’altra iniziativa per l’Emilia Romagna sull’Epica Classica, oltre forse ad un nuovo progetto di Arturo Buzzat sul mare e sui migranti. Quello che mi auguro è di riuscire a portare a termine queste nuove opere e continuare, e se possibile implementare il successo avuto con quelle già in catalogo. Seguiteci sulla nostra pagina Facebook!



Colgo l’occasione per ringraziare in primis tutti i ragazzi che hanno letto e che leggeranno i nostri romanzi in futuro, gli autori che con grande passione e determinazione girano le scuole a dar ulteriore forza e spinta ai nostri progetti, e non ultimi gli agenti editoriali che propongono e convincono gli insegnanti della bontà dei nostri lavori!!!

Grazie ancora e a presto!

Nessun commento:

Posta un commento