martedì 23 febbraio 2016

Recensione a "Una scintilla nell'oscurità" di Emanuela Riva

Ho letto e recensito per voi:

UNA SCINTILLA 

NELL'OSCURITA'


di

EMANUELA RIVA


TRAMA:

Emma Sullivan è una ragazza semplice, altruista e molto testarda, che vive con suo fratello maggiore a Baselga, un paesino del Trentino. Insieme cercano di superare lo shock della perdita dei genitori, Amelia e Christopher, uccisi due anni prima da due rapinatori. In seguito alla loro morte, la ragazza inizia a fare incubi ricorrenti.
Un giorno Emma si reca al centro commerciale, insieme alle sue migliori amiche, e incontra
Adam Cooper, un uomo arrogante e bellissimo, destinato a cambiarle per sempre la vita. Ma dietro quel volto bello e fiero si nasconde una creatura mitologica, creata da Dio in epoche lontane.
E ben presto per Emma le cose si metteranno male, soprattutto quando si imbatterà nel vescovo Francesco Doria e il suo aiutante don Carlos, finendo coinvolta nella più antica delle faide: la lotta tra il bene e il male.



LA MIA RECENSIONE:

Ho iniziato a leggere questo romanzo con grande curiosità e alte aspettative, che alla fine sono state premiate. 
Emanuela Riva è un'autrice emergente che ha dimostrato di sapersi destreggiare per bene con un romanzo per nulla semplice da scrivere e mai banale. Lo stile di scrittura è agile e invoglia alla lettura. La trama è ben articolata, mai scontata, con parecchi colpi di scena e attimi di tensione che rendono il tutto più spigliato ed emotivamente più coinvolgente. Sebbene Emanuela abbia ancora qualcosa da affinare e da sistemare, come ovvio che sia, dato che è un'autrice emergente che deve un po' "farsi le ossa", il romanzo scorre che è una meraviglia. Inizia un po' in sordina, per coinvolgere sempre di più il lettore fino al finale adrenalinico, lasciato in sospeso nell'attesa di un sequel, che, naturalmente, spero arrivi al più presto. Le descrizioni degli ambienti esterni e interni, come delle situazioni narrate, sono accurati. Nulla è lasciato al caso. E ora arriviamo ai personaggi. Non ci si può non innamorare all'istante del bello e tenebroso Adam Cooper, di cui Emma, la protagonista, si sentirà inevitabilmente legata fin dal primo incontro. Da quel momento in poi per Emma, già notevolmente provata dalla perdita dei genitori, inizierà un periodo costellato di continue vicissitudini e di avvenimenti strani, che coinvolgeranno lei in primis, ma anche il fratello Jason, con cui convive, il suo migliore amico e le amiche del cuore, tutti davvero ben descritti e caratterizzati. 
Attenzione. Nel romanzo di Emanuela è contenuto anche un insegnamento, al di là del puro fantasy di intrattenimento. Un monito per i giovani a non fare uso di sostanze stupefacenti, portando maggiore rispetto per se stessi, soprattutto nella delicata fase dell'adolescenza. Quindi, tanto di cappello anche per questo messaggio che l'autrice ha voluto inserire nel romanzo. La storia d'amore tra Adam ed Emma è coinvolgente. Parte in silenzio, con parecchi scontri e attriti, e cresce con il numero delle pagine. Un altro aspetto del romanzo che ho particolarmente apprezzato, è il fatto che sia ambientato in Italia. Un'ottima scelta da parte dell'autrice, dato che generalmente i paranormal romance o gli urban fantasy sono quasi tutti ambientati all'estero.
Per finire, rinnovo i miei complimenti all'autrice e resto in attesa del sequel.





Nessun commento:

Posta un commento