venerdì 29 gennaio 2016

Segnalazione letteraria: le anime bianche

Ciao!
Oggi ho il piacere di presentarvi questo splendido romanzo:

LE ANIME BIANCHE

di

Frances Hogdson Burnett

tradotto in Italiano da Annarita Tranfici.

Premetto che l'autrice è già ben conosciuta con le opere "Il Piccolo Lord" e "Il Giardino Segreto".
Questa è la prima traduzione in Italiano del romanzo!!! Una piccola, grande perla!


Titolo: "Le anime bianche" ("The White People")
Autore: Frances Hodgson Burnett
Traduttore: Annarita Tranfici
Editore: Panesi Edizioni
Genere: Classici
Collana: Eris
Numero di pagine: 79
Data di pubblicazione: 23 dicembre 2015


SINOSSI:
Ysobel è una ragazzina timida e minuta che non ha mai conosciuto i genitori e vive, assieme ai tutori Jean Braidfute e Angus Macayre, in un castello dall’aspetto austero immerso nella desolata brughiera scozzese. Fin dall’infanzia, la bambina mostra di essere dotata di un particolare “dono” che la rende diversa da tutti gli altri bambini; ella ha il “potere di vedere oltre le cose” e di entrare in contatto con le anime dei defunti, ormai libere dalle sofferenze e dalle paure dell’esistenza. “Le anime bianche” (“The White People” nella versione originale) è un romanzo breve in cui la celebre autrice dei ben più conosciuti “Il piccolo Lord” (1886) e “Il giardino segreto” (1911) presenta, attraverso gli occhi della propria protagonista, le sue personali considerazioni circa ciò che attende l’uomo dopo la morte. Si tratta di un racconto carico di motivi gotici, di verità e saggezza, in cui emergono non soltanto il talento narrativo dell’autrice ma anche alcuni dettagli che rimandano al personale rapporto con il suo primogenito e con la religione.

Breve estratto: 
Sembrava così naturale che fosse lui l’uomo che aveva colto la profondità del dolore di una povera donna sconosciuta. Quanto avevo amato quel suo modo pacato di mettersi a nudo! A un tratto mi resi conto che non avrei dovuto avere paura di lui. Avrebbe capito che non potevo fare a meno di essere timida, che era solo la mia natura, e che se mi esprimevo in modo maldestro, le mie intenzioni erano sicuramente migliori delle mie parole. Forse avrei dovuto provare a dirgli quanto i suoi libri fossero stati importanti per me. Lanciai un’occhiata attraverso i fiori ancora una volta e vidi che mi stava guardando. Riuscii a malapena a crederlo per un secondo, ma lo stava facendo. I suoi occhi – i suoi splendidi occhi – incontrarono i miei. Non riesco a spiegare perché fossero tanto meravigliosi. Penso fosse per la loro chiarezza, e perché scorgevo in loro una sorta di grande interesse e comprensione. A volte le persone mi guardano spinte dalla curiosità, non perché siano veramente interessate.

 


Biografia della traduttrice (Annarita Tranfici): Napoletana di nascita, Londinese d’adozione, sono laureata in Lingue e letterature moderne. Lavoro come editor e traduttrice freelance, in particolar modo di testi letterari. Collaboro in veste di copywriter a vari magazine online e nel tempo libero mi dedico ad attività di blogging e alla stesura di romanzi e racconti brevi.









lunedì 25 gennaio 2016

Segnalazione letteraria: Spiriti Guardiani.

Ciao!

Oggi vi segnalo i primi due capitoli di una saga che promette faville,

 di Stefania Palamidesi:


PRIMO CAPITOLO:




SINOSSI:
Ania è scesa sulla Terra per riportare a Fairy il guardiano oscuro,ormai sperduto da quasi 30 anni.Deve trovarlo per tornare nel loro mondo fantastico e fermare insieme i dissidenti,pronti a distruggere il genere umano,per la propria sopravvivenza.Ma Damian ha rimosso completamente la sua vera natura e la custode della luce,dovrà impiegare tutte le sue energie per fargli ricordare chi sia in realtà.
Troppo tardi però: i ribelli sono già sulle loro tracce,pronti a rivalersi sui terrestri,sfidando perfino i custodi.
Niente sarà più ciò che sembra.Un filo sottile dividerà il bene dal male e ciò che appare sarà diverso da ciò che è realmente.
Primo capitolo della trilogia SPIRITI GUARDIANI.
A breve sarà pubblicato il secondo episodio: "Spiriti Guardiani - Inganni e rivelazioni".


BOOK TRAILER:





SECONDO CAPITOLO:



SINOSSI:

In questo secondo episodio, "Inganni e rivelazioni", avevamo lasciato la custode della luce Ania, alle prese con l'amnesia che le ha fatto totalmente dimenticare sia l'importante ruolo che ha nel mondo di Fairy, che del suo amore per Damian. E per chi non ha più un passato, come lei, sarà difficile non farsi influenzare da forze esterne che potranno corrodere le poche convinzioni, confondendo la sua stessa natura. Ania si crederà diversa da quel che è; proverà sentimenti contrastanti e si comporterà in maniera diversa, con tutte le persone che le saranno accanto. Anche Ethan tornerà quell'essere freddo e cinico, di un tempo e tutto sarà sconvolto. Damian ed Emma, dovranno trovare la forza per riequilibrare il loro mondo. Ognuno di loro, metterà in dubbio il proprio essere, sradicando le proprie certezze...



 


 PAGINA FB DEL ROMANZO


BUONA LETTURA!

 



venerdì 22 gennaio 2016

Ritratto di un angelo di Doranna Conti

SEGNALAZIONE LETTERARIA:

RITRATTO DI UN ANGELO
DI DORANNA CONTI

DA LEGGERE!






SINOSSI:

"Ognuno di noi ha un Angelo accanto. Anche se non lo vediamo egli è da sempre il padrone assoluto della nostra anima, e ci accarezza toccando le corde del cuore."
Aria sogna di essere una ragazza normale come tutte le altre, ma la vita le ha riservato tutt'altro. Suo padre era un angelo caduto e lei ha il dono di leggere nella mente quelli che sono i pensieri degli altri. Questa è la sua maledizione ed insieme il suo tormento, di cui farebbe volentieri a meno. Purtroppo però non possiamo scegliere chi siamo, così i giorni trascorrono per lei tutti uguali fino a quando un incontro inaspettato sconvolgerà per sempre il suo destino, arrivando a toccarle le corde del cuore. Cover by Sherazade's Graphics.

LINK PER L'ACQUISTO

giovedì 21 gennaio 2016

La dama in grigio, di Antonia Romagnoli


SINOSSI:

Dopo aver rifiutato uno sgradito pretendente, Joanne viene spedita dal padre a casa di una zia, nella speranza che l’esilio la convinca ad accettare la proposta.
A Trerice, però, Joanne trova alleati imprevisti: per prima la zia, e in seguito il padrone della tenuta in cui la donna vive. Sir Russel, infatti, è legato al fratello di lei da un antico debito d’amicizia e, in combutta con quest’ultimo, raccoglie nell’antica dimora di famiglia un gruppo di importanti ospiti: la scusa è quella di un’esperienza sensazionale in una villa infestata da noti fantasmi, l’obiettivo è quello di permettere a Joanne di trovare in fretta un miglior fidanzato e sfuggire alle trame del padre e del suo anziano socio.
Quello che inizia come un tranquillo soggiorno, però, diventa piuttosto movimentato: Trerice Manor, infatti, sembra aver scelto la giovane donna come fulcro delle proprie manifestazioni soprannaturali.
Joanne dovrà destreggiarsi, nella sua caccia al marito, tra i fenomeni misteriosi della casa, i propri scabrosi segreti e la crescente attrazione che prova per sir Russel, scostante e attraente gentiluomo, determinato a restare celibe per tutta la vita.  

LA MIA RECENSIONE:

Vorrei mettere le sei stelline, ma non mi è possibile farlo, dato il limite delle cinque. 
Con questa premessa, si può ben capire come io abbia davvero apprezzato l’ultimo romanzo scritto dalla bravissima Antonia Romagnoli e che ho letteralmente divorato in pochissimi giorni. Lo stile di scrittura è praticamente perfetto. Antonia non lascia nulla al caso. Ogni particolare è perfettamente incastrato in una trama ben delineata, che attira l'attenzione del lettore sin dalle prime righe. 
Si parte dalla cover, favolosa e a mio parere personale forse la migliore in assoluto, tra quelle che ho potuto ammirare negli ultimi tempi, per arrivare a un romanzo che si legge in fretta, carico di emozioni, di mistero, di tensioni e di grandi sentimenti. 
La protagonista, Joanne, costretta dal ricco padre ad allontanarsi da casa, dopo aver rifiutato un noioso e anziano pretendente, viene spedita in Cornovaglia, nella misteriosa tenuta di Trerice Manor, dove la zia l'accoglierà subito con gioia e benevolenza. Qui Joanne inizierà a provare un'attrazione vera e profonda per l'affascinante Sir Russel, un nobile che non ha alcuna intenzione di accasarsi e che, su richiesta del padre, dovrà tenerla d'occhio. Da quel momento in poi, la vita di Joanne diventerà movimentata, anche per la presenza nel castello di misteriosi fenomeni paranormali, che la vedranno coinvolta in prima persona. Non vorrei aggiungere altro sulla trama, per evitare gli spoiler. 
Posso però specificare che ho adorato la figura della zia, nonchè quella di Sir Russel, naturalmente. Ho amato la descrizione accurata che Antonia ha fatto degli abiti, dell'arredamento del periodo, degli "usi e costumi". Come la sua capacità di condurre il lettore per mano tra le mura di Trerice Manor, facendoci credere di essere proprio lì, accanto alla protagonista. Un romanzo che deve essere letto, se amate il genere. Complimenti all'autrice. 
Ora attendo con ansia una sua nuova opera!






sabato 16 gennaio 2016

HEAVEN SAGA di Connie Furnari


SINOSSI:
Heaven, città sulla costa orientale del New England. Dalla morte dei suoi genitori, Ryan vive tra party scatenati, droga e alcool assieme a Nick, il suo migliore amico e a Rachel, la sua ragazza. Una notte, durante una gara in auto, ha un incidente e muore.
Al suo risveglio come fantasma incontra Michael, un angelo che deve guadagnarsi le ali e portare a termine una missione: essere il supervisore di Ryan sulla Terra e impedire che l’amico finisca all’Inferno, a causa della sua vita dissoluta.
Dal Paradiso, per un arcano motivo, affidano un compito a Ryan: essere l’angelo custode di Kate, una ragazza sbandata, amante come lui della chitarra elettrica e dei Beatles, che vive una difficile situazione a causa del padre violento e dei compagni di scuola bulli. Kate è l’unica persona che può vedere e sentire Ryan, il quale acquisisce degli straordinari poteri da poltergeist.
I due intuiscono di essere molto simili, malgrado gli accesi scontri verbali e le apparenti antipatie reciproche iniziali.
Ryan però non si rassegna alla sua morte, soprattutto dopo aver scoperto segreti della sua vita che ignorava. Provando a portare a termine la missione da angelo custode, si troverà suo malgrado coinvolto in misteri paranormali che non avrebbe mai potuto conoscere da vivo.
Forse la sua morte non è stata un incidente, qualcuno voleva ucciderlo, e dal Paradiso riemerge un passato dimenticato, che lega in modo indissolubile Ryan, Kate e Michael.

La saga Heaven, una trilogia di tre volumi, è ispirata alle strofe dell’omonima canzone di Bryan Adams e segue il filone paranormal fantasy di film come Ghost, Passaggio per il Paradiso, City of Angels e La vita è meravigliosa, con continui riferimenti a Gioventù bruciata.
Ryan è un moderno James Dean, la saga inizia come commedia fantasy romance nel primo volume, per evolversi in un crescendo di pathos fino al thriller paranormal, e affronta vari argomenti controversi come l’esistenza dell’Aldilà, il bullismo, l’emarginazione sociale, il suicidio, la violenza domestica e soprattutto il disagio adolescenziale.
Per descrivere alcune scene, l’autrice si è basata sulle testimonianze di persone che hanno avuto vere esperienze di pre-morte.
Un altro punto focale della saga è la musica: le canzoni citate e le relative strofe sono state scelte con accuratezza, perché descrivono gli eventi e lo stato d’animo dei protagonisti.
La trilogia Heaven è un romance emozionante, ma anche una commedia divertente e un thriller paranormal denso di misteri, dove i colpi di scena si susseguono di continuo. Il finale, inaspettato e inconsueto, farà rivalutare tutto il senso della storia, spingendo a rileggere la saga dall’inizio.
Benvenuti a Heaven, la città degli angeli custodi. 

LA MIA RECENSIONE:
Sapete che significa acquistare il primo romanzo di una saga composta da tre libri, leggerlo in un giorno e "bruciare" l'intera saga in tre giorni e mezzo? Significa non dormire per riuscire a portare a termine la lettura di una saga che ci sta appassionando a tal punto da esserne quasi ossessionati. Bene, con Heaven Connie Furnari è riuscita a fare il miracolo. Praticamente, per tre giorni e mezzo mi sono isolata dal resto del mondo per capire come andasse a finire questa saga appassionante, magnetica, brillante, da togliere il fiato. Partiamo innanzitutto dallo stile di scrittura di Connie. Pazzesco! Rapido, praticamente perfetto, ricco di battute che, a volte, mi hanno fatta sbellicare dalle risate, e di momenti ad alta tensione o molto romantici, carichi di sentimento. Caspita che caratterino i nostri protagonisti! A partire da Ryan, che incontriamo subito all'inizio del primo libro e che sarà il protagonista principale, assieme a Kate, una ragazza che vive una difficile situazione famigliare e che si vedrà costretta ad accettare la protezione di Ryan, diventato, suo malgrado, "Angelo custode terrestre". Un cenno voglio farlo anche per Michael, altro angelo dal cuore dolce e tenero, che ci riserverà parecchie sorprese! Un altro personaggio che ho adorato, anzi oserei dire che è il mio preferito, è il migliore amico di Ryan, Nick. Un tipo affascinante e tosto, con tanti lati oscuri, ma che, se ho ben capito, forse avrà ancora qualcosa da dirci in futuro. Quello che ho apprezzato davvero in questo romanzo, al di là dello stile incalzante, delle battute travolgenti tra i protagonisti, delle descrizioni delle situazioni che mi hanno davvero convinta fino in fondo, è stata la capacità di Connie di creare un mondo "Angelico" davvero su misura. Mi è piaciuto un sacco il suo progetto di vita "celestiale", come anche il fatto che il Creatore, a un certo punto, si sia autocelebrato per essere riuscito, ancora una volta, a portare a compimento con successo un determinato piano. Niente è buttato a caso in questa trilogia. Ogni frase, ogni momento, ogni situazione, si incastrano abilmente e magicamente come i pezzi di un magico puzzle, creando un prodotto davvero ad alto livello, che spero possa arrivare a conquistare una fetta di pubblico ancora più alta. Se potessi darei a questa saga sei stelline ma, purtroppo, sono costretta a fermarmi a cinque. Spero che Connie voglia scrivere un sequel. Io, comunque, lo attendo fiduciosa!