domenica 30 agosto 2015

The Resurrection

Sto per iniziare la stesura del secondo e ultimo libro di


MEDIUM SAGA.


Il primo romanzo, "The Mirror", lo trovate disponibile sul Kindle e in versione cartacea sul sito della casa editrice Youcanprint:






http://www.amazon.it/MIRROR-Medium-Saga-M-P-BLACK-ebook/dp/B00XG80ZWG/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1440947545&sr=1-1&keywords=the+mirror+medium+saga

VERSIONE CARTACEA:



Il sequel di "The Mirror" si intitolerà:


THE RESURRECTION.


Sarà un romanzo difficile da scrivere, perché la trama si intreccia ancora di più, rispetto al primo, e i colpi di scena non mancheranno.

Quindi, stay tuned per ogni aggiornamento!

giovedì 27 agosto 2015

La rosa e il pugnale

"La rosa e il pugnale" è indubbiamente il romanzo al quale mi sento più legata, per una serie di motivazioni.
Innanzitutto per il tema trattato: spiriti, che da sempre sono oggetto di interesse da parte mia.
Poi perchè il romanzo è ambientato per buona parte a Carcassonne, patria dei leggendari "Catari", e parla anche di questo popolo, considerato eretico e condannato dalla Chiesa.
Infine, perché, scrivendo questo romanzo, ho avuto la possibilità di unire il paranormale al thriller e, infine, a due appassionanti storie d'amore.
In sostanza, questo libro racchiude tutto quello che amo, gli argomenti, in sostanza, di cui preferisco parlare di più in assoluto.
E' nato come romanzo breve, perché in prima battuta è stato pubblicato nella sezione "romance", dedicata appunto ai romanzi brevi, dalla casa editrice Domino di Piacenza, nel 2012 (con cover realizzata dalla bravissima Francesca Resta!).




Il romanzo ha avuto immediati riscontri positivi, ottenendo recensioni meravigliose e ampio consenso da parte dei lettori.
Quando, purtroppo, la casa editrice ha dovuto chiudere i battenti, lo scorso anno, ho pensato di trovare un'altra casa editrice per questo romanzo, al quale tengo davvero tanto. 
In prima battuta avevo pensato all'autopubblicazione, poi, però, ho deciso di cercare una casa editrice che fosse interessata a ripubblicarlo, perché la mia intenzione era quella di far arrivare la storia di Amélie, la protagonista, ad un pubblico più ampio.
Così, "La rosa e il pugnale" ha trovato una nuova casa: la GDS, che ha pensato di ripubblicare il romanzo in versione e-book.
Non finirò mai di ringraziare in primis Solange Mela, titolare della casa editrice Domino, che mi ha dato l'idea per scrivere questo romanzo, in secondo luogo la GDS, che mi ha consentito di pubblicarlo in versione e-book e di esaudire, pertanto, un mio grande sogno (con nuova cover della bravissima Jessica Gomirato!).



A questo punto, vi lascio alla lettura del romanzo, se vorrete, che potete scaricare anche da Amazon, ma che troverete, comunque, in tutti gli store on line.

BUONA LETTURA!


lunedì 24 agosto 2015

The Mirror (Medium Saga)

Qualche mese fa stavo parlando con Manuela, una mia cara amica, e le stavo illustrando un progetto che avevo in testa. Quello di scrivere una saga con i Medium. Le spiegai la trama e lei ne rimase così coinvolta da "obbligarmi" ad iniziare la stesura del primo romanzo quanto prima.
Il progetto, insomma, sembrava davvero poter essere interessante e diverso da quelli che vedono come protagonisti vampiri, streghe, angeli caduti, licantropi, etc...
"The Mirror" è il primo libro di una saga paranormal - romace - horror che affronta il mondo difficile e misterioso degli spiriti, visto con gli occhi di Emy, una ragazza che scopre di poter comunicare con l'aldilà. Il romanzo è ricco di tensione e di qualche momento horror, insieme alla passione che caratterizza un'intensa storia d'amore, quella tra la protagonista ed Anthony, il figlio di una ricca famiglia di Green Coast, la cittadina della Cornovaglia dove si svolge gran parte del romanzo.
Scrivere questo libro non è stato semplice. Ho dovuto mettere davvero tanto impegno per affrontare con coraggio un mondo, quello spirituale e paranormale, che spesso può incutere timore (non vi nascondo di essermpi spaventata, a volte, mentre descrivevo alcuni momenti horror con i fantasmi!!!).
La trama, inoltre, non è semplice. Tanti sono gli avvenimenti che si intrecciano gli uni sugli altri, tanti i misteri che si celano dietro le apparenze, tante le domande che cercano le giuste risposte.
Un pizzico di eros, senza esagerazioni, condisce il tutto, per rendere la storia d'amore più "viva" e intensa. 
Le mie lettrici sono rimaste affascinate, fin da subito, sia da Anthony, ma soprattutto da Michael, lo spettro imprigionato all'interno di uno specchio antico, che metterà seriamente in difficoltà il sentimento che Emy nutre per Anthony.
Il primo romanzo termina con un colpo di scena inaspettato.
Per il momento, i riscontri, da parte dei miei lettori, sono stati più che positivi e io non finirò mai di ringraziare quelli che hanno anche speso qualche minuto per scrivere delle bellissime recensioni.
Ora sto iniziando a stendere la trama del secondo volume, che si intitolerà "The Resurrection."
Medium Saga è una bella sfida, ma io adoro le sfide, soprattutto quelle più difficili e che sembrano insormontabili.
Buona lettura!

LINK PER L'ACQUISTO:








SINOSSI:

Inghilterra. Oggi. Nei pressi di Londra. Emmanuelle Hill ha vent’anni, un futuro da psicologa e una vita felice con i genitori che adora. Tutto però cambia in un istante, quando la madre Kate muore in un incidente stradale. Emmanuelle cade in un baratro di depressione per mesi e mesi, fino a quando il padre Charles non decide di trasferirsi con lei in Cornovaglia, nella pittoresca cittadina di Green Coast, dove abita Prudence, la sorella di Kate. Fin dal suo arrivo nell’imponente villa dove risiede la zia, Emmanuelle, che tutti chiamano Emy, comincia a provare delle strane e angosciose sensazioni. Emy sa di essere particolare. Da sempre vede ombre che si allungano sulle pareti delle case, o sente voci inquietanti che non possiedono nulla di umano. Tutto cambierà nel giorno in cui Prudence le consegnerà l’anello della madre e Emy apprenderà di essere una Medium. Sarà però la scoperta di uno specchio antico, rinchiuso in uno studio impolverato della villa, a segnare la vera differenza. Quello specchio, infatti, imprigiona l’anima di Michael Chapman, deceduto proprio nel vecchio studio alla fine dell’Ottocento per un infarto. L’incontro con lo spettro di Michael sconvolgerà l’esistenza di Emy, che si troverà a provare sensazioni devastanti e emozioni incontenibili. Il cuore di Emy, però, verrà diviso in due per una passione nascente verso l’ultimo erede dei Chapman, Anthony. Emy inizierà a frequentarlo e con lui rischierà di morire in un terribile incidente d’auto. Da questo momento in poi, Emy verrà turbata dai ricordi di un’esistenza già trascorsa e scoprirà che l’uomo che, nel passato, aveva provato a rubarle i poteri, sta ancora tentando di farlo, mettendo in pericolo la sua esistenza e quella di chi le sta accanto. In un turbine di tensione, emozioni, eros, passioni sfrenate, stregoneria e visioni di spettri, Emy si troverà a affrontare la sfida più difficile della sua vita, mentre il suo cuore dovrà decidere se battere definitivamente per l’anima di Michael Chapman, o per quella di Anthony.

venerdì 21 agosto 2015

Recensione a Underworld (Different Worlds) di Samantha M. Swatt

Qualche tempo fa stavo girovagando per Amazon, nella sezione fantasy, e mi sono imbattuta in questo romanzo.
La mia attenzione è stata subito attirata dalla cover. Una delle più belle che io abbia mai visto sul Kindle. Quindi, innanzitutto vorrei fare i miei complimenti all'autrice della copertina, Valentina Acquaviva. 
Però, siccome so che spesso, purtroppo, dietro alla facciata di una bellissima cover può nascondersi un romanzo che non vale la pena leggere, ho dato un occhio alla sinossi e, a quel punto, senza ulteriori indugi ho schiacciato il tasto "Compra ora con un click".
Ho iniziato a leggere il romanzo con cautela, senza fretta... o perlomeno così pensavo di fare. Invece, l'ho divorato in pochissimi giorni. Impossibile resistere alla trama, al susseguirsi degli eventi, ai personaggi, di cui ci si innamora senza riserve, al lato mistery e horror che avvolge il romanzo.
Una storia, quella di Underwold, assolutamente originale. Credo che questo sia uno dei pochi libri in cui si possono trovare tante caratteristiche unite, e non starò a spiegare quali per non fare spoiler, che aumentano ancora di più l'interesse per il romanzo, spingendo continuamente il lettore a proseguire con la lettura della storia, per arrivare al finale mozzafiato e ricco di colpi di scena.
Mi piace come l'autrice si sofferma, a volte, a descrivere gli ambienti, permettendoci di diventare parte "viva e sostanziale" del romanzo, come se anche noi ci trovassimo all'interno delle pagine.
Come ho adorato la sua capacità di "raccontare" i personaggi, sia dal punto di visa fisico - ad esempio, mi è piaciuto la scelta di descrivere spesso il loro abbigliamento - ed emotivo.
Fino alla fine, ho sperato che Holly facesse una scelta d'amore, che non è arrivata, parteggiando più per un personaggio che per l'altro. E anche in questo caso non scenderò nei dettagli. Ma l'autrice ha voluto tenere i lettori all'oscuro di questa possibile scelta, perché questo è solo, per fortuna, il primo romanzo di una saga che promette faville.
Spendo due parole, infine, per lo stile di scrittura. Davvero accurato. Mi è sembrato di leggere il romanzo di un'autrice ad alto livello, che scrive da anni e anni, piuttosto di leggere il romanzo di un'autrice emergente. Quindi, "Chapeau"!!!
Se siete amanti del genere "paranormal - mistery", con un pizzico di horror, e vi piacciono le storie coinvolgenti e ricche di suspence, allora non potete perdervi questo romanzo. Andate assolutamente sul sicuro.




Sinossi

«Chiunque, sotto la superficie, custodisce un segreto.» Il Caledon College Institute è il college privato più ambito e facoltoso di tutta la Pennsylvania. Entrarci, infatti, non è così semplice. Holly Williams, vent’anni, ha avuto il privilegio di farne parte. È un anno, difatti, che la ragazza, dopo aver superato un difficile test di ammissione, studia per diventare giornalista all’istituto. Regole ferree, disciplina esemplare, modi impeccabili e grande voglia di apprendere, questo è il clima che si respira al campus. Nulla di meglio per Holly, la quale, a causa del suo travagliato passato, non desidera altro che una vita tranquilla, al contrario della sua compagna di stanza, Elisabeth Townsend, ragazza dal carattere estroverso e con il sorriso perennemente stampato in faccia. Quando, però, il nuovo anno apre i suoi cancelli ai nuovi studenti, l’esistenza di Holly è destinata a sprofondare nell’abisso. La sua vita non sarà mai più la stessa. Cosa sono le voci che sente tutte le notti? A chi appartengono le ombre che scorge nei corridoi del dormitorio? E, soprattutto, perché quando perde il controllo accadono cose inspiegabili? Queste e molte altre sono le domande a cui Holly non riuscirà a dare una risposta. Di certo, non da sola.
Tensione, paura, segreti da svelare, coincidenze inspiegabili. Legami del tutto inaspettati si formeranno, altri si rafforzeranno. Un gioco pericoloso che, lentamente, porterà Holly a scoprire che c’è qualcosa di sinistro nascosto tra le mura di quel college. 

LINK PER L'ACQUISTO:


PAGINA FACEBOOK:





mercoledì 19 agosto 2015

La saga de "I Viaggiatori del tempo", Dri Editore

Quattro anni fa, durante la presentazione di uno dei miei romanzi, ho avuto la fortuna di conoscere Thomas Dri, il titolare della casa editrice Dri di Treviso. 
Dopo la presentazione, lui si è avvicinato e mi ha proposto un progetto molto particolare e interessante.
Quello, cioè, di scrivere una saga fantasy per gli studenti delle scuole medie. Una saga che doveva essere ambientata nelle mie zone, in cittadine che esistono veramente, con collegamenti alla storia e alle leggende locali, alla storia dell'arte e all'architettura. E qui ricordo di essere impallidita. Avrei dovuto rispolverare un bel po' di cosette dimenticate negli anni!
Ma Thomas ha proseguito imperterrito, avvisandomi che i libri sarebbero stati distribuiti in molte scuole medie del Veneto e che io, dopo la lettura dei romanzi da parte degli studenti, avrei dovuto incontrare i ragazzi nelle scuole, per discutere della saga.
Ci ho pensato su qualche secondo e ho accettato al volo.
Già, perché io amo le sfide e quando mi viene posta una sfida del genere, che mi mette seriamente in difficoltà, l'abbraccio subito e la faccio mia.
Così, qualche mese dopo, "La pergamena perduta", primo libro della saga, era già in pubblicazione. All'inizio le preoccupazioni erano molte. Questo romanzo sarebbe piaciuto? Che riscontro avrebbe avuto sugli studenti? Mi avrebbero riso in faccia?
Le risposte sono arrivate subito: un grande successo.
Ero così stupita dell'enorme riscontro che stava ottenendo il romanzo, tanto che per alcuni giorni ho vissuto come un robot, senza capire praticamente un cavolo di quello che accadeva attorno a me.
Poi sono iniziati gli incontri: emozionanti, unici, adrenalinici.
E dopo il primo romanzo, dedicato alla prima media e ambientato a Conegliano nel Medioevo, è seguito "La Fonte dell'eterna giovinezza", dedicato alla seconda media e ambientato a Treviso, nel Rinascimento. Anche in questo caso, grande successo ed enormi soddisfazioni.
Infine, l'anno scorso ha visto la luce il terzo e ultimo romanzo della saga "Lo scettro del potere", per la terza media, ambientato a Vittorio Veneto e nella Prima Guerra Mondiale. Sicuramente il libro più complicato da scrivere, ma anche quello che mi ha regalato più emozioni in assoluto.




Nel corso dell'anno scolastico appena terminato, gli incontri si sono intensificati ed è nato anche un concorso legato alla lettura dei romanzi: "Disegna la tua copertina".
In sostanza, gli studenti hanno dovuto ridisegnare le tre copertine e, alla fine dell'anno, l'editore ha premiato il disegno migliore con un meraviglioso lettore e-book.
Il disegno vincitore è stato creato da una studentessa, Carlotta, della scuola media di Nervesa della Battaglia (TV).







Alla fine, i numeri delle vendite sono davvero alti e continueranno ad aumentare (si parla di migliaia di copie).
Ma al di là di questo, devo dire che le soddisfazioni che mi regalano questi ragazzi, quando mi parlano delle emozioni che hanno provato leggendo i miei romanzi, sono impagabili e uniche e vanno oltre ogni logica di vendita.
Quindi, grazie ragazzi, grazie Thomas che mi hai permesso di raggiungere questo nuovo obiettivo nella vita e... al prossimo anno scolastico!




Pagina fb della saga:


https://www.facebook.com/IViaggiatoriDelTempoLaPergamenaPerduta


martedì 18 agosto 2015

Mi presento!

Salve, questo è il primo post che inaugura il mio nuovo blog, quindi mi pare doveroso presentarmi a dovere.
Mi chiamo Paola e dal 2008 pubblico libri fantasy con lo pseudonimo di M.P. Black. 






La passione per la scrittura nasce ancora nel periodo delle scuole elementari, motivata dall'insegnamento di una maestra unica eccezionale, che aveva intuito il mio potenziale. In sostanza, quando la cara maestra assegnava i temi in classe, i miei compagni si preoccupavano o si disperavano davanti al foglio protocollo, mentre io viaggiavo subito con la fantasia verso nuovi lidi e compilavo quattro pagine in un soffio. Questa passione è continuata, ancora più forte, durante le scuole medie. La professoressa di Italiano, che non finirò mai di ringraziare, mi spinse a potenziare la lettura perchè, come era solita dirmi, "solo un ottimo lettore può anche diventare uno scrittore discreto."
Io, naturalmente, l'ho ascoltata e ho iniziato a leggere subito i miei primi fantasy, da "Alice nel Paese delle Meraviglie" al mio preferito in assoluto: "Peter Pan".
Poi è arrivato il periodo dell'adolescenza e il mio interesse si è spostato dal genere fantasy al romanzo d'amore. Ed è proprio in questi anni che sono nati i primi libri, che raccontavano svariate storie d'amore, anche drammatiche.
Ma l'amore per il fantasy era latente... ed è scoppiato poco anni dopo, con la lettura de "Il Signore degli Anelli" del grande Tolkien, per esplodere del tutto con l'arrivo, anche in Italia, della migliore saga fantasy del mondo. Naturalmente, sto parlando della saga di "Harry Potter", che avrò letto almeno dieci volte per intero. L'autrice, J.K. Rowling, mi ha motivata a "buttarmi" nel mondo dell'editoria.


Così, nel 2007, la casa editrice "0111 edizioni" di Milano, che ha creduto da subito in me e nelle mie potenzialità, ha pubblicato il primo libro di una saga fantasy che ha attirato presto l'attenzione dei lettori: "Lisa Verdi e il ciondolo elfico".
All'improvviso, tutto il mio mondo ha cominciato a cambiare. Ho iniziato a capire che, forse, potevo avere un discreto successo come autrice, che c'erano dei lettori e delle lettrici appassionate a quanto scrivevo e che mi spingevano, a volte con gentile insistenza, a produrre sempre nuovi romanzi.
Il passaggio successivo è stato quello di approdare alla Casa Editrice Domino di Piacenza che, soprattutto nella figura di Solange Mela, mi ha supportata in modo incredibile, allargando la mia fetta di lettori e consentendomi, anche, di vincere dei premi importanti con i volumi della saga de "I Guardiani delle Anime" e "La rosa e il pugnale."
Poi, inaspettatamente, ho conosciuto Thomas Dri, il titolare della casa editrice Dri di Treviso, il quale mi ha proposto un progetto ambizioso e anche molto difficile, in verità, da affrontare. Scrivere una trilogia fantasy per ragazzi, da portare nelle scuole medie. Io non ci ho pensato su troppe volte, perché adoro le sfide, e ho accettato. Così, sono ben tre anni che giro le scuole medie del Veneto, discutendo della saga de "I Viaggiatori del Tempo", che ha venduto migliaia di copie, regalandomi delle emozioni indimenticabili e assolutamente uniche.



Il romanzo "La rosa e il pugnale" è stato ripubblicato dalla casa editrice GDS. Questo è un romanzo al quale tengo davvero tanto, perché racchiude tutto ciò che amo di più, a partire dal paranormale e nella fattispecie i fantasmi.



Altre saghe, come "Brilliant Saga" e "Medium Saga", ho deciso di pubblicarle autonomamente sul Kindle e sul Kobo e devo dire di aver fatto una scelta davvero azzeccata, perché i romanzi sono sempre in classifica e hanno ottenuto, e continuano a farlo, consensi entusiastici.









E ora che dire?
L'avventura continua con la scrittura del sequel di "The Mirror", che si intitolerà "The Resurrection"! Un caro saluto a tutti!